giovedì 24 febbraio 2011

Marketing Sartoriale Vs Marketing Tradizionale

Che differenza c'è fra il Marketing Tradizionale e il Marketing Sartoriale?


Questa è una domanda che apre la strada a molteplici risposte, in quanto parecchie sono le differenze fra questi due tipi di marketing, ma sostanzialmente, in linea generale, la differenza principale sta nel tipo di approccio e di modello di comunicazione, che sono molto diversi fra loro.


Ma facciamo un pò di luce in e vediamo più nel dettaglio alcuni degli elementi in cui differiscono il Marketing Tradizionale e il Marketing Sartoriale, evidenziando i vantaggi di quest'ultimo:



  • Tradizionale: è essenzialmente un marketing d'immagine, dove si predilige la parte prettamente estetica; la grafica, gli slogan, il brand, piuttosto che il ROI (Ritorno sull'Investimento). Viene fatto anche largo uso di TV, Radio ecc.. In questo modo non si può avere un contatto diretto con la possibile clientela.
  • Sartoriale: è basato principalmente sul Direct Response Marketing (DRM), ovvero il Marketing a Risposta Diretta, dove si tende a privilegiare prima di tutto il ROI, rispetto alla grafica e col quale è possibile avere un contatto più diretto col proprio target di riferimento. Ogni elemento è collegato ad un'offerta ben precisa, mirata e creata "su misura" per le esigenze del proprio pubblico.
  • Tradizionaleraramente vengono controllati i risultati delle campagne, al massimo ogni tot mesi viene fatto un monitoraggio su cosa (si presume), abbia funzionato o meno.
  • Sartoriale: i risultati delle campagne vengono monitorati in maniera costante, in modo da poter apporre immediate modifiche per correggere la "rotta". In più, con questo sistema, si possono fare dei test, per valutare velocemente l'efficacia di una campagna per un prodotto/servizio, prima ancora di costruirla definitivamente.
  • Tradizionale: nella maggior parte dei casi tutto è incentrato sulla singola vendita, tralasciando la componente importante e vantaggiosa della "vendita continuativa".
  • Sartoriale: è basato su un sistema di "vendita continuativa" appunto, ottenuta mantenendo, il più possibile nel tempo, una certa comunicazione col cliente, cercando di solidificare sempre di più il rapporto. In genere il primo approccio può essere costituito anche da un' offerta gratuita, per acquisire il cliente, poi offerte successive per fidelizzarlo.
  • Tradizionale: utilizza troppo spesso siti "istituzionali", freddi, privi di qualsiasi forma di coinvolgimento da parte del potenziale cliente, dove si parla in "aziendalese", cioè con un tono troppo distaccato e impersonale.
  • Sartoriale: è invece usato un tono più diretto, personale, in modo da ottenere di essere percepito più come persona che come azienda, col risultato di ottenere una maggior fidelizzazione del cliente. Troppo spesso ci si dimentica che, chi leggerà le tue offerte, è pur sempre una persona come te ed è più facile affezionarsi ad una persona che ad un'azienda, da al prodotto un aspetto più UMANO.


Queste sono solo alcune diversità fra i due modelli di Marketing, ma rendono abbastanza l'idea di come il tipo di approccio del Marketing Sartoriale, possa fare in parecchi casi la differenza, soprattutto oggi dove c'è l'immenso bisogno di ritagliarsi uno "spazio" ben definito, quindi "su misura", per poter emergere dalla massa, sempre più vasta, di proposte, senza dimenticare che, nell'era della comunicazione, è diventato indispensabile saper "ascoltare" prima di proporre!!

Ciao,
Paolo



2 commenti:

  1. Paolo

    beh ... il Marketing Sartoriale vince alla grande sul Marketing Tradizionale.

    Nient'altro da dire !!!!!!
    ;)
    Barbara Massini

    RispondiElimina
  2. Ciao Barbara,

    si in effetti è questo il tipo di approccio vincente, sopratutto in un mercato che si fa sempre più competitivo.

    La cosa più difficile da fare, per come la vedo io, è riuscire ad educare correttamente gli imprenditori verso questo tipo di approccio e fargli capire, anche con dati alla mano, quanto questo modo di proporsi possa essere realmente efficace.

    Grazie,
    Paolo

    RispondiElimina

Raccomando di commentare con moderazione per venire approvati.