mercoledì 9 marzo 2011

Impara a conoscere la tua Nicchia di Mercato con queste 3 Risorse Gratuite!



Come ti ho già ripetutamente detto fino alla noia (lo so a volte sono un pò logorroico), NON devi lanciarti in nessun mercato PRIMA di aver accuratamente esaminato la tua nicchia!


Ti ho parlato di Google Suggest, nel post riguardante la Nicchia di mercato: uno strumento per illuminarti, come strumento per avere una prima impressione e una certa idea su come si comporta la nicchia che ti sei scelto sul mercato on line, ma certo questo non è sufficiente e devi approfondire ancora un pò di più.


Anche per fare un' analisi più approfondita ci sono (fortunatamente), alcune risorse Gratuite, ma non per questo poco valide, anzi direi che sono assolutamente indispensabili per una completa valutazione della "salute" della tua nicchia in termini di volume di ricerca. Vediamoli un pò uno per uno:



1.Google Insights for Search. Secondo me uno strumento fra i più efficaci per raccogliere informazioni sulla tua Nicchia di Mercato.

Per utilizzarlo hai bisogno di un account Google, ad esempio è sufficiente che tu abbia una casella di posta su Gmail, altrimenti lo puoi creare facilmente e gratuitamente. Utilizzarlo è molto facile e intuitivo.

Inserisci la tua parola chiave (io ho inserito proprio il termine parole chiave nell'apposita casella per l'analisi),  il luogo, il periodo di tempo e le categorie. Quando hai compilato tutto vedrai un grafico che ti mostrerà l'interesse della nicchia che hai scelto nel tempo e il relativo volume di ricerca.




Molto interessante perchè, anche con questo strumento, puoi trovare nuove nicchie, più specifiche, su cui focalizzarti. Puoi anche fare dei confronti, se magari hai due nicchie simili che puoi coprire col tuo prodotto o servizio per vedere qual'è la più redditizia, confrontando le parole chiave e il traffico derivante.


2.Google Trends. Sostanzialmente simile a Google Insights, ti permette di confrontare il traffico delle parole chiave ma anche di siti web.

Allo stesso modo del precedente, selezioni il Paese e il periodo di tempo e anche qui ti verrà restituito un grafico che ti mostrerà subito se l'argomento trattato dalla tua nicchia è in aumento o meno e potrai anche farti un'idea su come si comportano in termini di traffico, i potenziali concorrenti con cui potresti andare a scontrarti.




C'è da dire però che, per quanto riguarda i siti questo strumento fornisce dati solo su siti di grandi dimensioni e con volumi di traffico molto elevati, quindi può darsi benissimo che il sito che cerchi pur essendo molto popolare dia risultati insufficienti!


3.Google AdWords Keyword Tool. Il terzo strumento che ti segnalo è anche il migliore in assoluto per le tue ricerche.

Anzi, questo strumento è indispensabile per esaminare le parole chiave della tua nicchia perchè con esso saprai con una certa sicurezza quali sono le parole chiave più cercate al mese e potrai fare paragoni con parole simili.

Google AdWords Keyword Tool è in grado di dirti in maniera abbastanza precisa, non solo l'effettiva presenza on line della tua nicchia, ma anche; quante persone la cercano al mese, quanta concorrenza troverai, parole chiave inerenti alla tua nicchia alle quali magari non avevi pensato e molto altro.




Questo strumento, associato a Google Suggest, può farti scoprire anche una tua sotto-nicchia nella quale potresti avere ancora più possibilità di emergere. Quindi con questa risorsa meravigliosa conoscerai subito se c'è un mercato reale on line, le relative parole chiave che le persone cercano per la tua nicchia e soprattutto, conoscerai finalmente i tuoi numeri!!


Se vuoi approfondire il tema "nicchia di mercato e parole chiave", qui trovi un interessantissimo e GRATUITO Report: "Scopri perchè devi fare Keyword Research"

Buona ricerca,
Paolo.




6 commenti:

  1. Paolo

    anche questo è un articolo ottimo e fa capire che la prima azione da fare, quando si vuole iniziare un'attività online, è ritagliarsi uno spazio ben preciso e questo si può fare soltanto trovando ed utilizzando le parole chiave più giuste.

    Barbara

    RispondiElimina
  2. Ciao Barbara,

    Grazie!!

    Si purtroppo capita spesso che ci concentriamo un pò troppo sul nostro prodotto/servizio e tralasciamo una componente invece vitale, che è il mercato di riferimento.

    Tutto questo può portare a delle spiacevoli conseguenze, prima fra tutte quella di vedere vanificati i nostri sforzi fatti in mesi di lavoro: puoi avere anche il prodotto migliore del mondo, ma se nessuno lo cerca......

    Paolo

    RispondiElimina
  3. A questo proposito, sono sempre più convinto che quando l'oggetto da pubblicizzare è un SERVIZIO e non un prodotto, occorre far intuire al possibile cliente la "professionalità" prima ancora della "capacità" di dare soluzioni.

    RispondiElimina
  4. Proprio così, hai toccato un tasto dolente che affligge gran parte dei consulenti, specialmente chi lavora esclusivamente on line.

    Come sai benissimo anche te, c'è ancora troppa diffidenza da parte degli imprenditori verso la rete, data in parte dalla scarsa "educazione" e disinformazione in tal senso, ma la maggior parte delle volte dovuta a "ciarlatani" che si spacciano come professionisti ma che poi tali non sono.

    Trovo che la professionalità, quella vera, sia un requisito fondamentale per un buon biglietto da visita.

    RispondiElimina
  5. E' verò che Google Adwords Keyword Tools non ritorna tutti i risultati ma solo alcuni? Quindi conviene fare un listone di keyword il più lungo possibile invece di basarsi sui suoi suggerimenti?

    RispondiElimina
  6. Ciao Antonio,

    diciamo che il Tool di AdWords è in genere abbastanza preciso ma a volte gli va data un pò "una mano" perchè capita che tralasci alcune keyword.

    Io per completezza in genere sono abituato ad usarlo in contemporanea ad altri sistemi in modo che non mi sfugga nessun termine che può essere importante.

    Il modo più immediato è questo: inserisco la keyword che voglio nel Tool, nel frattempo scrivo tutte le keyword che mi vengono in mente (un listone come dici tu), dopo uso Google Suggest e vedo i primi 10 risultati cosa mi dicono, poi prendo tutto e lo confronto col Tool di AdWords.

    A questo punto se fra le keyword che ho scritto ce n'è qualcuna che non mi appare automaticamente nella ricerca di AdWords, vado ad inserirla a mano e gli faccio fare una nuova ricerca, in questo modo la cosa diventa molto più esaustiva!

    Paolo

    RispondiElimina

Raccomando di commentare con moderazione per venire approvati.