venerdì 21 dicembre 2012

Web Marketing Sartoriale ti fa gli Auguri di Buon Natale!

Eh si ragazzi, volendo fare una citazione "colta", direi proprio che il Natale quando arriva arriva :) e come di consueto web marketing sartoriale, ma soprattutto PaoloVerdiani.com chiudono l'anno con un post di saluto e ringraziamento per tutti coloro che gli hanno dato e continuano a dargli fiducia nel tempo.

Non c'è un periodo dell'anno che più di questo mi faccia pensare a come cavolo passa velocemente il tempo e soprattutto quanto ne perdiamo dietro a cose inutili e superflue, tralasciandone magari altre molto più importanti, di cui ti ricordi solo in questi periodi.

Siamo tutti talmente indaffarati e presi dalle nostre cose quotidiane, dai casini, dal lavoro, dalla frenesia che ormai caratterizza tutte le nostre giornate che le cose veramente importanti passano un pò in secondo piano, o magari le dai per scontate e le riscopri solo in certi giorni dell'anno come il Natale.

Non so tu che mi leggi come vivi questo periodo, ma ti dico l'effetto che fa a me è quello di fermare per un pò di tempo la ruota su cui sei a girare tutti i giorni, guardare intorno a te e riscoprire che c'è dell'altro oltre al lavoro, gli impegni, la routine.

Il modo di dire che a Natale siamo tutti più buoni secondo me ha delle ragioni fondate, non perchè lo si diventa veramente, ma semplicemente perchè si riacquista una certa umanità in questi periodi che in tutto il resto dell'anno ci viene sottratta e risucchiata dalla quotidianità.

Ovviamente ai primi posti vengono la famiglia, gli amici, le relazioni più strette, ma personalmente tendo ad instaurare un rapporto ed un legame molto stretto anche con i miei collaboratori e con tutti, o quasi, i clienti che seguo, sfatando un pò il luogo comune che lavorare on line in qualche modo tenda a farti alienare dal mondo reale.

Quindi sono qui a scrivere questo post a nome di web marketing sartoriale semplicemente per dire GRAZIE, a chi mi segue in questo progetto, a chi si rivolge a me come consulente di web marketing, naturalmente agli amici e colleghi della A&C e a tutti coloro che in un modo o nell'altro mi sono vicini e seguono con me tutti i miei progetti e le mie attività!

Anche per quest'anno come da tradizione, metto a disposizione per i primi 3 che lo vorranno e si prenoteranno entro il 6 gennaio, 45 minuti di consulenza Skype personalizzata, nella quale analizzeremo insieme il tuo business, i problemi che incontri, le difficoltà e cercherò di metterti nelle condizioni di trovare la miglior soluzione specifica per il tuo caso.

Ti basta compilare il modulo che trovi su questa pagina con i tuoi dati e ti ricontatterò prima possibile per fissare il giorno e l'ora dell'appuntamento Skype! 

A questo punto ti saluto, ti auguro Buone Feste e ci sentiamo nel 2013!

Il lavoro può aspettare, per adesso Buon Natale!!!

Paolo

FreeDigitalPhotos.net


venerdì 14 dicembre 2012

Difficoltà a gestire un Blog? Niente paura, ecco la soluzione!


Non credo di sbagliare se penso che anche tu, prima di aprire il tuo blog, molto probabilmente hai avuto un pò paura di non avere tempo da dedicargli e argomentazioni sufficienti per tenerlo sempre aggiornato.

Magari in tanti ti hanno detto: "ma si che vuoi che sia, qualcosa da scrivere la trovi di sicuro, bla bla bla..." e magari per un bel pò di tempo è stato proprio così, ma poi all' improvviso arriva un bel giorno in cui ti blocchi, non sai più cosa scrivere e ti senti perso davanti allo schermo del pc che rimane bianco!

Presto o tardi chiunque si trovi a dover gestire un blog in maniera costante incappa in questo inconveniente: il blocco dello scrittore!

Sul momento la cosa sicuramente ti terrorizzerà, lo so benissimo perchè è successo varie volte anche a me, ma la prima cosa da fare è NON farsi prendere dal panico e mantenere la calma il più possibile.

Si perchè più ti agiti, ti disperi e cerchi di trovare qualcosa da scrivere per forza più essa non ti verrà fuori, credimi!

Infatti il primo consiglio spassionato che ti dò è proprio questo: 

Smetti di cercare l'ispirazione! Si proprio così, forse ti sembrerà un pò strana come affermazione, ma quando non ti viene in mente nulla e sei perennemente in quella che viene appunto chiamata la "zona grigia", è perfettamente inutile sforzarti di cambiare la situazione, la cosa può solo peggiorare. 

E' il momento di prenderti una pausa e di staccare completamente il cervello dal pc ed il tuo fondoschiena dalla sedia! Troppo spesso ci dimentichiamo che il nostro cervello per funzionare bene ha bisogno di ossigeno e il cambiare aria magari uscendo a fare una passeggiata è sicuramente il metodo migliore.

Uscire con la testa dal tuo blog e dall' ossessione di voler scrivere qualcosa per forza è un operazione di vitale importanza per la sopravvivenza ed il corretto sviluppo dello stesso perchè quando sei troppo concentrato ti isoli, la tua creatività viene spesso frenata ed è necessario invece tornare a stimolarla, anche indirettamente attraverso ciò che ti circonda.

Per esperienza personale ti dico che staccandoti e facendo tutt' altro l' ispirazione arriverà da sola, quando meno te l' aspetti e quando non stai pensando più a quello che stavi facendo, strano vero?

Invece è proprio così! Pensa che a me è successo e succede ancora abbastanza frequentemente di stare anche un giorno senza essere ispirato a scrivere e progettare nulla e poi di colpo, quando vado a letto e mi rilasso un pò, la mente inizia a lavorare e la mattina dopo ho le idee molto chiare e posso ripartire da dove ero rimasto!

Non ti nego che a volte mi son svegliato anche la notte con delle idee e me le sono scritte su un pezzo di carta per paura di essermene già dimenticato una volta sveglio....ma non tutti sono a questo livello (per fortuna loro :D)

Paolo

FreeDigitalPhotos.net



venerdì 7 dicembre 2012

Il Web Marketing è sempre più infangato dai soliti cialtroni!

Ti sembra un titolo un pò forte? Può essere, ma purtroppo questo è quello che la realtà odierna ci porta a fare, denunciare questa situazione che sta diventando sempre più insostenibile per chi, nell'ambiente del web marketing ci lavora con competenza, professionalità ed onestà!

Questo post è quindi dedicato a tutti i professionisti del web, a tutte quelle aziende che si fanno ingenuamente abbindolare da false promesse in cambio di pochi spiccioli di €, ma anche ai suddetti cialtroni sopra citati.

Si perchè alla fine quello che decide e che fa la differenza pare che sia sempre un fatto puramente economico, non importa chi te lo propone: "basta spendere poco" è la frase standard dell'azienda tipo che vuol entrare nel mondo del web marketing e trovare clienti nuovi sul web con tempi e costi ridotti.

Molto probabilmente so già che c'è chi si offenderà da questo post ma è giusto che queste cose vengano dette ancora una volta perchè purtroppo su questa "ignoranza" nei confronti del web c'è chi ci marcia e parecchio.

Mi rivolgo in particolare a te, consulente improvvisato e sedicente guru che fai promesse di risolvere i problemi della malcapitata azienda che ha avuto la sfortuna di incontrarti sul suo cammino nella ricerca di una sorta di medicina per guarire la precaria condizione in cui è venuta a trovarsi causa "crisi"

Sinceramente non so proprio come tu faccia a fare delle proposte che ritenere OFFENSIVE nei confronti della categoria è dire poco, ma d'altra parte chi, come te fa questo per passatempo e non seguendo un'etica professionale nemmeno ci pensa, a te basta ricavare qualche spicciolo ed avere 100€ in tasca, poi quello che succede succede, chi s'è visto s'è visto, arrivederci e grazie.

Invece a te, azienda, imprenditore, professionista nei campi più svariati, posso dirti solo che; se vuoi costruire un sistema SERIO che ti consenta di trovare clienti nuovi on line, o implementare qualsiasi strategia per affermare il tuo brand e proporre i tuoi prodotti o servizi fra gli innumerevoli canali a disposizione, DIFFIDA nella maniera più assoluta di chi si svende e ti offre ottimizzazioni per pochi €, vendite di fan su Facebook, Twitter, ecc.., siti già pronti adattabili a tutti, pacchetti miracolosi che ti faranno fare soldi a palate in 4 giorni....e chi più ne ha più ne metta.

Diffida sempre, perchè costoro altro non sono che dei benemeriti CIALTRONI, che secondo il mio modesto parere andrebbero perseguiti anche legalmente per pubblicità ingannevole.

Infine voglio chiedere a te, professionista del web, che hai faticato e fatichi molto giorno dopo giorno, che hai speso e spendi parecchi soldi per la tua continua ma indispensabile formazione, che hai difficoltà a trovare clienti PAGANTI, di denunciare tutte le volte che ti trovi di fronte a situazioni di questo genere!

Si ragazzi, non se ne può veramente più, queste cose vanno DENUNCIATE, solo così, se ci muoviamo tutti in questa direzione riusciremo a far finalmente capire a chi si rivolgerà a noi, che il nostro è un lavoro SERIO, che costa sacrifici, dedizione e professionalità, che non si impara da un giorno ad un altro e che può portare a notevoli benefici SOLO se è fatto come si deve e per questo motivo esso ha anche un determinato VALORE economico e come tale va retribuito adeguatamente!

La difficoltà a far arrivare all'utente finale questo messaggio è tanta, ma l'unione fa la forza...SEMPRE!!!

A presto.

Paolo

FreeDigitalPhotos.net





venerdì 30 novembre 2012

Vuoi creare un blog solo perchè lo fanno tutti? Sbagli!

Quando facciamo delle affermazioni, spieghiamo dei concetti o lasciamo anche una semplice opinione in un post, succede spesso di essere fraintesi dalle persone a cui ti rivolgi e proprio in relazione ad un paio di contatti che ho avuto ultimamente vorrei chiarire qual'è la mia e spiegarmi un pò meglio più di quanto non abbia fatto evidentemente fino ad ora.

Creare un blog NON deve assolutamente essere la moda del momento e aprirlo solo perchè lo fanno tutti, ma purtroppo capita invece sempre più spesso e altrettanto spesso il fallimento dello stesso viene imputato alle cause più disparate.

Come già detto qualche tempo fa la facilità odierna di creare un blog, induce a pensare che sia altrettanto facile da mantenere ed è qui che in tanti si fanno male e restano delusi.

Che sia personale, aziendale, per la tua attività o per divertimento, aprire un blog e mantenerlo attivo e vitale comporta sempre un investimento di tempo considerevole, specie in settori e nicchie molto inflazionate.

Spesso accade che, vista la sempre più cospicua mole di nuovi blog e blogger di cui si affolla la rete, la prima cosa che salta alla mente di coloro che hanno intenzione di aprirne uno è quella di metterlo su e iniziare a scopiazzare qua e la e piano piano cercare di replicare gli altri che si trovano nel proprio settore.

Attenzione però che questo può trarti in inganno, perchè potresti avere la malsana idea di entrare in competizione con gli altri che trattano del tuo stesso argomento, snaturando l'essenza stessa del blog.

Si perchè, se apri un blog perchè lo fanno tutti e poi ti metti a gareggiare con quelli che ti appaiono come i tuoi concorrenti, hai trovato il modo peggiore per una corretta crescita e sviluppo della tua creatura.

Il TUO blog, o quello della tua azienda che sia, proprio per sua natura, deve rispecchiare te, la tua persona, la tua attività, devi dargli un taglio che sia riconoscibile, non è una gara!

Levati quindi subito dalla testa di aprirlo se pensi già ad uno scontro all'ultimo sangue con gli altri blogger, pensa invece come fare a creare VALORE ulteriore nella tua nicchia di riferimento e a farlo in un modo un pò DIVERSO da tutti gli altri, magari prendendo il settore da un'angolatura nuova, approfondisci, dai un motivo ai tuoi lettori di seguirti, fagli trasparire il messaggio che TU sei estremamente competente nella tua nicchia e sai bene quello che dici, insomma inducili a fidarsi di TE!

Stai pensando che non è facile? Hai ragione, infatti è qui ti volevo portare! Non voglio assolutamente dare la percezione che questa sia un operazione facile, non lo è e lo sarà sempre meno in futuro.

Fatti un bell'esame prima e chiediti: "voglio creare un blog perchè ho effettivamente qualcosa da dire con costanza o soltanto perchè oggi va di moda farlo?"

Concentrati bene specie sul fatto di poter fornire un effettivo aiuto a chi ti leggerà, perchè se ti troverà interessante di cercherà di nuovo e quindi si aspetterà sempre da te contenuti di valore che soddisfino le sue esigenze e che non siano, ne tre righe di testo messe li per scrivere qualcosa, ne fiumi di inutili parole per fare volume.

Ricordati che il successo del tuo blog è strettamente legato alla relazione, diretta e/o indiretta, che si instaurerà fra te e chi ti legge, non ha più molto senso finire nel calderone e nella pericolosa spirale del: "lo fanno tutti" 

Aprire un blog è si per tutti, gestirlo correttamente un pò meno! 

Paolo


FreeDigitalPhotos.net






venerdì 23 novembre 2012

Google AdWords Vs Facebook Ads

Come ormai sanno bene tutti coloro che mi seguono, nella mia attività mi occupo parecchio di SEM (Search Engine Marketing) e conseguentemente utilizzo spesso campagne Pay Per Click (PPC) per le promozioni dei miei prodotti e servizi e per quelli dei miei clienti.

I canali che prediligo sono gli ormai straconosciuti da tutti Google AdWords e Facebook Ads, con i quali mi sono sempre trovato abbastanza bene nonostante le continue evoluzioni ed i cambiamenti repentini degli stessi.

Ritengo il PPC ad oggi un ottimo sistema per tutte le promozioni on line, perchè esso ti permette di avere visibilità e riscontri immediati, è un sistema molto veloce anche quando hai da testare sul mercato un nuovo prodotto o servizio, puoi raggiungere con precisione un determinato target fortemente interessato a quello che proponi e via dicendo...

Ovviamente questo sistema non è piaciuto solo a me e piano piano l'introduzione di nuovi inserzionisti ha fatto si di creare una notevole saturazione del mercato con la conseguenza di un aumento consistente dei costi per click su tutte le piattaforme, creando non poche difficoltà specie a chi "debutta" su questi canali per la prima volta.

Voglio dare quindi una risposta cumulativa a tutti coloro che si trovano in difficoltà a gestire campagne PPC per il sopra citato problema costi/concorrenza e mi pongono la fatidica domanda: "ma è meglio Google AdWords o Facebook Ads?", bene la risposta è questa: NESSUNO dei 2!

Cosa voglio dire con questo?  Voglio dire che sono 2 strumenti talmente diversi che NON possono essere messi a confronto per il semplice motivo che essi vanno usati in modo DIVERSO.

La situazione tipo è questa; un utente decide di lanciarsi in una campagna PPC e inizia con Google AdWords, i costi sono elevati fin da subito, la concorrenza è alle stelle, l'esperienza non c'è ed il conseguente risultato è che .....non riesce a coprire nemmeno i soldi spesi per l'investimento pubblicitario!

Per questo motivo decide di passare a Facebook Ads, in quanto un sedicente "esperto" di marketing gli ha detto che è più economico e migliore (che in certi casi è pur vero) ed inizia la sua campagna utilizzando lo stesso approccio di Google AdWords, SBAGLIANDO...qui ha la seconda mazzata.

Alla fine ha utilizzato entrambi gli strumenti in modo errato pensando che uno sia migliore dell'altro, ha speso un sacco di soldi e desiste dall'impresa convinto del classico pensiero: "su internet non funziona"

Per fugare definitivamente ogni tuo eventuale dubbio sulla scelta di una o l'altra piattaforma ti dico quindi che, se proprio devi scegliere, dipende da ciò che proponi!!

Non è che una sia migliore dell'altra, sono diverse e come tali necessitano approcci diversi e come dico (e faccio) sempre io, l'ideale è poterle usare in maniera complementare, incrociandole per poter arrivare ad intercettare una più vasta area di potenziali clienti ed amplificare i risultati.

Se ciò non fosse per te possibile allora ti dico velocemente le differenze più significative fra le 2;

  • Google AdWords: funziona bene e rimane il mio strumento preferito per rapidità e precisione, in quanto si può intercettare fin da subito un target molto specifico che è GIA' interessato a quello che tu hai da offrirgli. Di contro ti dico però che questo è uno strumento con il quale oggi non si può scherzare, perchè è molto complesso da usare ed è indispensabile conoscerlo a fondo per evitare eccessive perdite di denaro prezioso. In ogni caso, ad oggi, è preferibile usarlo con prodotti o servizi di fascia medio/alta. Se hai delle difficoltà e comunque se sei alle prime armi, ti consiglio di farti creare una campagna Google AdWords da un professionista.
  • Facebook Ads: ha innumerevoli possibilità di targettizzazione in più di AdWords, spesso anche costi per click inferiori, ma ha assolutamente bisogno di un approccio diverso! Per queste sue caratteristiche è particolarmente adatto in caso di pubblicità locali e di prodotti o servizi che si prestano ad una notevole componente social. Ci sono però tanti casi in cui NON è consigliabile creare una campagna pubblicitaria con questo sistema. Se vuoi evitare di buttare via tempo e denaro chiedi prima una consulenza Facebook Ads.

Qualsiasi prodotto o servizio tu intenda proporre in rete, qualsiasi piattaforma tu intenda usare, qualunque pubblico intendi raggiungere, ricordati sempre che, molto probabilmente, ci sarà sempre qualcuno che sarà arrivato prima di te, ma se utilizzi mezzi e sistemi adeguati questo non avrà importanza, perchè con la giusta formazione e conoscenza non c'è concorrenza che non sia contrastabile!

A presto.

Paolo


FreeDigitalPhotos.net



venerdì 16 novembre 2012

Creare un Blog è facile si, ma attenzione che non è tutto rose e fiori.

Come detto e ridetto più volte, ad oggi lo strumento migliore per fare business on line è il blog e ci sono vari motivi per aprirlo e preferirlo ad un sito "istituzionale". 

Non mi dilungherò quindi su questo concetto che ormai dovrebbe essere abbastanza chiaro ma mi voglio rivolgere a quella moltitudine di persone che pensano che creare un blog sia un operazione che finisce li!

Dico questo perchè in rete ormai c'è un fenomeno sempre più incalzante che io chiamo il "blog selvaggio", ovvero il proliferare inarrestabile di blogger improvvisati che aprono blog in continuazione presi da una momentanea euforia e altrettanto velocemente li chiudono, lasciando le loro carcasse virtuali in giro per la rete.

Quando decidi di aprire un blog devi tenere ben impresso nella mente che quello è solo l'inizio, la tua non sarà una creatura dotata di autonomia e vita propria, no, essa ha bisogno di TE, della tua costante ATTENZIONE, tempo e argomentazioni da trattare.

Che ti piaccia o no quello del blogger è un lavoro FATICOSO e che richiede tempo, indipendentemente dalla tua passione per un certo argomento.

Lo so che di questi tempi di; crisi economica, incertezze sul futuro, ecc ecc... si cercano nuove strade e fonti di guadagno alternative, ma per favore levati dalla testa che basta aprire un blog, metterlo li, scrivere 2 o 3 articoli ogni tanto ed il gioco è fatto; il miraggio di fare soldi facilmente è e RIMARRA' tale!

Non farti indottrinare da sedicenti guru che ogni giorno ti vogliono inculcare nella testa che aprire un blog sia la cura di tutti i mali ed il modo migliore per costruirti un milionario business on line diventando ricco e famoso perchè sono spiacenti di disilluderti ma....NON è così!

Creare un blog è relativamente semplice e tutti lo possono fare, purtroppo però la stessa cosa non vale per gestirlo correttamente e farlo crescere per poi (forse), farlo diventare una fonte di guadagno, primaria o secondaria che sia.

La costante è che in ogni caso il processo sarà molto lento, complesso e non privo di difficoltà di ogni genere, ci saranno giorni in cui non troverai il tempo, altri l' ispirazione, altri ancora sarai scoraggiato da morire ma....fa parte del gioco.

Con questo mi voglio rivolgere anche e in buona parte a tutte quelle aziende, imprenditori e professionisti che presi dalla "moda" del momento aprono o vogliono aprire il loro blog aziendale e poi non riuscendo a gestirlo, chiedono a te professionista se glielo puoi curare, anche nei ritagli di tempo, senza dubbio gratuitamente "tanto tu scrivi già di mestiere, che ti ci vuole...."

Ecco, care aziende, lo so che qui in Italia c'è una concezione di internet molto distorta, ma prima di fare delle richieste quanto meno assurde come queste, fate tesoro di quanto scritto nella prima parte di questo articolo e riflettete bene; il tempo è l'unica cosa che nessuno ci rende indietro e quello impiegato per "aiutare" voi va pagato e sicuramente anche bene!!!

Meditate gente, meditate.

Paolo


FreeDigitalPhotos.net




venerdì 2 novembre 2012

Fare Web Marketing con la maledetta voglia di voler colpire tutti!

Ebbene si, ci risiamo, dopo l' ennesima richiesta di creare una campagna di web marketing per arrivare a più persone possibile, credo sia giunta l'ora di ricordare ancora una volta alcuni concetti importanti.

Sinceramente non capisco come mai sia così difficile instaurare nella mente degli imprenditori italiani il concetto che sta alla base del web marketing sartoriale, secondo il quale il voler colpire la massa è la cosa più sbagliata che si può fare!

Dico questo perchè, ad una delle prime domande che pongo alle aziende che si rivolgono a me per usufruire dei miei servizi, che è questa: "qual'è il vostro principale target di riferimento?" l' 80% delle volte è seguita da questa risposta: "beh un pò tutti"

Allora cara azienda purtroppo ti devo dire una cosa molto importante prima di proseguire ed approfondire le possibilità di collaborazione: la risposta è SBAGLIATA!

La concezione di voler vendere un pò di tutto ad un pò tutti purtroppo al giorno d'oggi non vale più!

Il discorso è valido per quanto riguarda il web marketing si, ma si estende facilmente anche al panorama off line, in quanto, in un mercato globale sempre più frenetico e competitivo, l'unico sistema che hai per poterti affermare se non sei un brand famoso è quello di trovare un sistema di differenziazione restringendo il tuo raggio di azione!

Si lo so, è una cosa che ripeto spesso e a tanti imprenditori spaventa questo argomento, perchè il primo pensiero che salta in mente è quello che così si perde una buona fetta di pubblico ma attenzione; bisogna sempre tenere a mente che vendendo tutto a tutti anche TU risulterai come TUTTI gli altri!

Non puoi, ma soprattutto non DEVI vendere e rivolgerti a tutti ma bensì individuare una nicchia di mercato, o meglio ancora una sotto nicchia molto specifica e concentrarti solo ed esclusivamente su quella con la tua campagna di web marketing sartoriale.

Non sai come fare per scovare e concentrarti su una nicchia specifica?
  • Ad esempio potresti restringere il tuo raggio di azione geograficamente e fornire prodotti o servizi per quella zona SPECIFICA.
  • Oppure SOLO su una determinata categoria di clienti con delle precise caratteristiche.
  • O ancora sulla MODALITA' di fornire i tuoi prodotti o servizi.
  • La cosa migliore che puoi fare è però il concentrarti su POCHI prodotti!
Se ci pensi bene i metodi di differenziazione sono molteplici, a volta basta dare un semplice aiuto alla fantasia, non serve un genio e non devi reinventare la ruota, spesso anche un piccolo accorgimento può fare la differenza.

Una volta stabilito il segmento su cui ti vuoi orientare, costruisci la tua campagna di web marketing intorno ad esso, in questo modo la tua credibilità aumenterà in maniera esponenziale, le persone acquisteranno fiducia e piano piano riuscirai a guadagnarti una fetta di mercato nella quale apparirai sempre più autorevole.

Naturalmente, se hai bisogno di aiuto o di approfondire l'argomento mi trovi qui

Paolo


FreeDigitalPhotos.net


giovedì 25 ottobre 2012

Trovare clienti nuovi col nuovo Google+ Local è una bella opportunità, ma poco sfruttata!


In un panorama come quello on line in continua evoluzione, ci sono spesso dei cambiamenti che passano un pò in secondo piano, nonostante essi possano essere estremamente utili e funzionali per determinati tipi di attività.

Il caso più recente di questo genere è appunto l'introduzione di Google+ Local, ovvero l'integrazione di Google+ con Google Places, che consente di associare una pagina Google+ al luogo dove si trova l'attività per la quale è stata creata.

Google+ Local è appena nata e diventa subito una risorsa fondamentale se hai un'attività locale qualunque essa sia, un ristorante, un hotel, un negozio di qualsiasi genere, non importa, con questo importante miglioramento puoi arrivare a farti trovare in prima pagina in BREVISSIMO tempo e trovare clienti nuovi evitando altri rapidi ma costosi sistemi, come ad esempio il Pay per Click.

Il funzionamento è di per se molto semplice e si riassume così: 

quando cerci un'attività locale su Google i primi risultati che ti appariranno saranno NON solo siti tradizionali ma indirizzi di attività commerciali con associata una mappa sulla destra.

Supponiamo ad esempio che tu stia cercando un "ristorante a Pistoia" come nel caso dell'immagine qui sotto:



Come puoi vedere la maggior parte dei risultati in prima pagina sono occupati dall'attività locale, in questo caso [ristorante] e la posizione [pistoia] con le indicazioni, la mappa e le recensioni che linkano alla scheda Google+.

Sfruttando questa opportunità quindi hai molte possibilità in più di apparire in buona posizione con la tua attività di quanto non avverrebbe promuovendo normalmente il tuo sito.

Attenzione però, Google+ Local può essere utile SOLO ed esclusivamente se hai un'attività LOCALE, in caso contrario non ha molto senso.

Nel caso tu rientri in questa categoria, la prima cosa da fare è accertarti che Google non abbia già creato da solo una scheda per la tua attività (spesso le crea automaticamente), se così non fosse allora creala tu stesso in Google+ Local. 

Ci sono alcuni importanti accorgimenti che devi seguire quando crei la tua scheda per far si di apparire nei primi risultati di ricerca per le chiavi che ti interessano in tempi molto veloci;

1) Condizione ESSENZIALE è che tutti i tuoi dati siano coerenti ovunque, quindi non solo nella home del tuo sito, ma su tutte le pagine e in ogni spazio web, portale, o altro sito che sia, in ogni parte insomma dove il tuo sito è citato l'importante è che i dati siano gli stessi!

2) Utilizza, sia nel Title, sia nella description, sia nei contenuti la regione o la città della tua attività. Spesso succede che in parecchi utilizzino solo la via, che non ha riscontri sul posizionamento!

3) Preoccupati fin da subito di avere delle recensioni (preferibilmente buone) perchè queste sono la vera linfa vitale per un rapido e solido sviluppo della tua attività.

Vuoi essere un gradino sopra agli altri oggi? Crea subito la tua scheda Google+ Local!

Paolo


giovedì 18 ottobre 2012

Web Marketing e Pinterest: quando un immagine è tutto...o quasi!

In ordine di tempo è uno degli ultimi social network arrivati, almeno qui da noi in Italia, ma Pinterest già dal 2010 sta scalando rapidamente le classifiche di gradimento tanto da arrivare oggi nel 2012 al numero 4 fra le sorgenti di traffico mondiali, superando addirittura un colosso come Yahoo!

Per chi ancora non lo conoscesse, in estrema sintesi Pinterest è un social network interamente dedicato alla condivisione di foto, video ed immagini in generale, dove gli utenti possono interagire caricando immagini proprie ed al tempo condividendo ed esprimendo gradimento per quelle altrui.

Al momento del suo debutto in Italia ci sono stati come sempre succede i giudizi più disparati; è utile non è utile, durerà non durerà, sarà l' ennesimo social network che finirà di consumare anche quel poco tempo che rimane dopo averlo dedicato abbastanza a tutti gli altri già esistenti?  E così via.

Io personalmente all' inizio mi sono limitato ad osservarlo con un certo distacco ed infatti ho aspettato un bel pò a scrivere anche un post sull' argomento perchè non mi pare giusto di sputare sentenze così a casaccio senza avere cognizione di causa e soprattutto dei dati oggettivi alla mano.

Oggi posso dire che Pinterest a mio avviso "può essere" un ottimo strumento di web marketing e senza dubbio non può mancare per una corretta strategia di social media marketing.

Molto semplicemente, questo social network è composto da bacheche (boards) che raccolgono immagini che possono essere condivise dal web o caricate direttamente da te e rimangono visibili a tutti gli iscritti.




Se trovi un immagine interessante che vuoi condividere e caricare nelle tue board è sufficiente che installi sulla barra del tuo browser il pulsante pin it.

Quello su cui fa leva questa particolare piattaforma è che l' occhio umano è naturalmente molto più attento e recettivo di fronte a foto e video che a dei semplici link testuali.

Quindi, trovare clienti nuovi con Pinterest è oggi una concreta realtà che va opportunamente sfruttata.

Naturalmente dipende anche dal settore, non tutti rispondono allo stesso modo, ma grazie alla viralità intrinseca delle immagini ed al fatto che Pinterest è perfettamente integrabile con altre piattaforme come Facebook e Twitter ad esempio, con delle immagini belle, curiose ed interessanti possiamo avere un' altra buona fonte di traffico web GRATUITO!

Un canale questo a tutti gli effetti importante da affiancare ai tuoi account esistenti per rafforzare la tua strategia di social marketing, in considerazione del fatto di stare entrando in un era dove la condivisione dei contenuti inizia ad essere una componente di cui non si può più fare a meno per far conoscere i propri prodotti o servizi e affermare il proprio brand.

Non sei ancora su Pinterest? Che aspetti, iscriviti!!

Paolo


venerdì 12 ottobre 2012

Trovare clienti nuovi su internet sta diventando sempre più costoso?


Ormai l' hanno scoperto tutti.......che ci piaccia o meno, internet è sicuramente il FUTURO di tutte (o quasi) le operazioni commerciali.

Questo di per se è un aspetto molto interessante ma che ha anche il suo bel rovescio della medaglia, ovvero che gli operatori on line aumentano ogni singolo giorno in maniera inarrestabile causando una saturazione dei mercati molto veloce.

Farsi pubblicità per trovare clienti nuovi on line oggi ha quindi lo spiacevole effetto collaterale di essere sempre più caro e spesso altrettanto INVISIBILE!!

Nel momento che devi promuovere un tuo prodotto o servizio hai quindi 2 strade da poter percorrere:
  1. Hai molti capitali da investire e quindi aumenti fortemente il budget pubblicitario;
  2. Migliori la tua comunicazione e tutti i tuoi messaggi promozionali.

Non so te ma io preferisco la seconda opzione ed infatti è la strada principale sulla quale investo sia per me che per i clienti che seguo.

Come detto sopra, al giorno d' oggi su internet ci sono veramente tutti e ci bombardano con infiniti messaggi da ogni parte, su ogni canale possibile ed immaginabile e spesso con un modello di comunicazione che risulta tutta UGUALE; fredda, impersonale, assolutamente priva di ogni stimolo!

Questa è una circostanza che puoi usare a tuo favore senza dover ricorrere ad investimenti pubblicitari astronomici, perchè se riesci solo a differenziarti un pò da tutti gli altri avrai un vantaggio quasi "sleale" nei loro confronti.

Ricordati sempre del fatto che non siamo più nell' era dell' informazione ma bensì dell' ATTENZIONE.

Di informazione ce n'è anche troppa, gli utenti non ne possono più dei continui messaggi a cui vengono quotidianamente sottoposti (promozionali o meno che siano) e diventano estremamente disattenti, cosa che noi vogliamo evitare!

Come fare quindi per aumentare l'efficacia delle nostre promozioni senza spendere cifre folli?

Un sistema infallibile che utilizzo costantemente in tutte le mia campagne è quello della "Lead Generation Emotiva", ovvero quella metodologia che ti permetterà di colpire emotivamente il tuo pubblico di riferimento con messaggi ben precisi e molto mirati, consentendoti di emergere subito come differente rispetto alla massa.

Se riesci a suscitare una reazione immediata in chi ti legge e motivarlo ad approfondire, trovare clienti nuovi risulterà un operazione molto più semplice perchè dimostri al tuo futuro (potenziale) cliente che TU sei diverso e che capisci il SUO problema, bisogno, necessità e sei li per soddisfarlo!

Quello di cui hai bisogno è un sistema che faccia esclamare mentalmente in chi ti legge la frase: "ecco questo è quello che cerco" e la cosa migliore che posso consigliarti in questo particolare periodo è racchiusa in questo report!

Paolo




giovedì 4 ottobre 2012

Web Marketing Sartoriale al GT Study Day di Montecatini

Sabato scorso, 29 settembre 2012, si è svolto a Montecatini Terme il GT Study Day per il turismo, che, per chi ancora non lo sapesse, fa parte di una serie di eventi formativi molto importanti che si svolgono un pò in tutta Italia e richiamano tantissime aziende, professionisti, appassionati ed operatori del settore.

Non partecipo spesso "fisicamente" a workshop ed eventi di questo tipo e preferisco, quando possibile, sfruttare ciò che la tecnologia ci permette oggi per seguirli sui nostri pc, ammortizzando così tempi e costi necessari per gli spostamenti.

Gli eventi GT però sono sempre una garanzia di qualità, professionalità e formazione come pochi altri e quando c'è l' opportunità di averli così vicini da casa partecipo con molto piacere perchè la componente "live" fa sentire la differenza.

Ho quindi deciso di partecipare come web marketing sartoriale, ma soprattutto nella veste del consulente Paolo Verdiani e devo dire che l' evento ha rispettato pienamente le aspettative!

Svariati gli argomenti trattati, tutti molto interessanti, che hanno avuto come tematica di riferimento il web marketing turistico si, ma gran parte di essi applicabili al tempo stesso a tanti altri settori.

Parte fondamentale dell' evento sono stati a mio avviso i 10 consigli per aumentare la visibilità su YouTube di Giorgio Tave, che sfruttando il momento di boom della videocomunicazione ti consentono di far leva su di essa e riuscire a posizionarti e utilizzare questo canale anche in maniera un pò insolita.

Importanti novità spiegate da Luca Bove sul nuovo Google + Local e sull' unione col precedente Google Places, che in molti pensano (come il sottoscritto) che non ci sia più ma invece è vivo e vegeto e se saputo unire correttamente a Local può dare notevoli vantaggi.

Per chi utilizza spesso Google AdWords come me, un intervento particolarmente apprezzato è stato quello di Monia Spartà, direttamente dalla sede Google di Dublino, che, oltre a presentare il nuovo programma Google Engage per le aziende, da esaminare ancora a dovere, ha illustrato anche tattiche ed esempi di remarketing su campagne Display Google AdWords che mi hanno fatto rivalutare un pò un sistema che di solito non uso in quanto la ritengo una tattica troppo invasiva, ma con i giusti accorgimenti vale la pena di essere sfruttata.

Rimanendo in tema Google AdWords non poteva mancare anche l' intervento di Francesco Tinti, vero esperto della suddetta piattaforma, che ha snocciolato una serie di tecniche non propriamente "politically correct" da usare con prudenza, ma di grande impatto, che non tarderò ad utilizzare :)

Per quanto riguarda il Seo, molto interessanti anche gli interventi di Deborah Del Cortona, Cesarino Morellato e Sante J. Achille che hanno toccato spinosi argomenti, quali le ormai inflazionatissime e spesso usate a sproposito ma indispensabili recensioni su Tripadvisor, le sempre più difficili conversioni in un settore "affollato" come quello turistico e le rognose penalizzazioni dopo l' avvento di Google Penguin.

Insomma il bilancio di questa giornata è stato molto positivo, ne sono uscito sicuramente con un bagaglio di conoscenze arricchito e spero vivamente di riuscire ad essere presente anche ai prossimi eventi.

Complimenti a tutti e alla prossima!!

Paolo



giovedì 27 settembre 2012

Google AdWords Vs Landing Pages: la battaglia continua!

Ebbene si, pare che non ci sia proprio pace nello scenario di continue limitazioni che Google AdWords applica alle nuove Landing Pages, rendendo sempre più difficile il compito di chi lavora per la maggior parte facendo Lead Generation.

C'è da dire che come suo solito Google (molto probabilmente facendolo non a caso ma con un preciso scopo), non è mai molto chiaro su cosa si possa fare e cosa no e questo purtroppo causa una notevole confusione fra tutti gli operatori del settore.

Tutto ciò è amplificato anche da sedicenti esperti che spuntano fuori come funghi ogni giorno dicendo la sua e proponendo le loro soluzioni al pari di pozioni miracolose, che non hanno però l' effetto tanto decantato.

Per esperienza personale ti dico subito che NON c'è una soluzione miracolosa e nemmeno una standard, in quanto le linee guida cambiano continuamente e quello che andava bene 1 anno o appena qualche mese fa adesso potrebbe non andare bene più.

Se ti occupi di web marketing sai bene che appena pochi mesi fa sulle tue landing per far si che esse venissero approvate bastava citare ad esempio l' informativa sulla Privacy, poi improvvisamente questo non bastava più e da allora ci vuole un casella da spuntare e un link di rimando ad una apposita pagina che spiega nel dettaglio tale informativa.

La politica di Google AdWords di rendere sempre più pertinenti i risultati delle ricerche dell' utente ha fatto si di dover creare delle landing pages sempre più chiare, pulite e con sufficienti informazioni che permettano al navigatore stesso di capire immediatamente chi sei, cosa proponi, se si possono fidare, ecc...

Da questo è nata l' esigenza di avere sulle tue pagine di atteraggio anche un menù con una barra di navigazione che mostri agli utenti tutto di te, cosa fai e dargli sostanzialmente un senso di sicurezza in più.

A questo punto specie se sei un consulente di web marketing, non ti dico niente di nuovo del problema che si ha quando una landing page contiene dei link che portano ad altre pagine o addirittura una barra di navigazione: esatto, un drastico calo delle conversioni!

Come se non bastasse la notizia dell' ultimo momento proveniente da quei simpaticoni di Google è che da adesso c'è una nuova restrizione: ovvero da oggi NON si può più offrire sulle pagine qualcosa di GRATUITO in cambio dell' indirizzo email!

Ora potresti obiettare dicendomi che tu hai delle landing dove offri omaggi digitali e guide gratuite perfettamente funzionanti, ti capisco benissimo perchè le ho tuttora attive anch'io ma, il semplice motivo è che questa nuova restrizione è appena all' inizio e ci vorrà del tempo prima di arrivare ad intercettare tutte le pagine non conformi a questo nuovo "regolamento", l' unica cosa certa è che prima o poi toccherà a te come a me.

Quindi come fare per arginare il problema delle conversioni che con questa novità continueranno ancora ad abbassarsi?

La soluzione studiata da Google ha, a mio avviso, qualcosa di assurdo! 

Si perchè pare che non si possano più dare OMAGGI ma SCONTI!

Questa è una soluzione abbastanza paradossale perchè in teoria io non posso dare niente gratis ma posso farti uno sconto del 99% sul prodotto o servizio!!

Questo dello sconto quindi oggi nel 2012 sembra l' unica soluzione "accettata" da Google AdWords per far approvare e rendere idonee le tue pagine. 

Sicuramente Google ha i suoi motivi per fare questo e se pensi al sistema adottato dai grossi inserzionisti lo capirai da te, resta di fatto che ad oggi creare landing page idonee ad essere approvate è sempre più una specie di scommessa, perchè quello che va bene oggi domani non potrebbe valere più.

Attendendo ulteriori sviluppi in tal senso, a questo punto l' unica cosa da fare è andare a modificare le nostre pagine prima che sia troppo tardi!

Paolo


Image: FreeDigitalPhotos.net



giovedì 20 settembre 2012

Web Marketing e colori: un' accoppiata spesso vincente ma trascurata!

In questo post voglio affrontare un argomento che troppo spesso viene sottovalutato e assolutamente ritenuto non rilevante in termini di web marketing e comunicazione on line: il corretto utilizzo dei colori!

I colori sono da sempre una costante di tutto ciò che ci circonda; ci danno indicazioni ed informazioni importanti, sono associati spesso (anche a livello inconscio) a significati ben precisi, creano diverse impressioni e stati d'animo, ecc..

E' importante quindi capire il significato dei singoli colori perchè ciò ti permetterà di poter comunicare in maniera molto più efficace e convincente col tuo pubblico di riferimento, sia che tu lo voglia fare on line che off line.

Prova un attimo a guardarti intorno.....scoprirai subito che in tutto ciò che vedi avrai in automatico delle associazioni mentali e delle sensazioni molto diverse da colore a colore! Lo stesso avviene a chi visiterà il tuo sito internet!

Diventa quindi molto importante scegliere una grafica curata, piacevole e di grande impatto, anche perchè il nostro cervello ci mette appena una frazione di secondo a ricevere una sensazione positiva o negativa alla visione del sito e del suo abbinamento di colori!

Quindi oltre a contenuti di valore, giusta formattazione dei testi, ottime offerte di prodotti e servizi, ecc..la corretta strategia per fare un web marketing convincente e proficuo è anche adottare una certa accortezza nella scelta dei colori del nostro sito web.

Vediamo una panoramica dei colori più comunemente usati ed il loro significato:  

Nero: 


è il colore dell' eleganza e dello stile per eccellenza. 

Molto usato da chi vuole dare una certa formalità e prestigio al proprio sito. 

Se saputo usare insieme a colori tenui, conferisce ai siti un aspetto che trasmette classe e raffinatezza e da la percezione di estrema qualità a tutto ciò che su essi viene proposto.

Attenzione a non abbinarlo a colori troppo vivaci perchè può avere un effetto un pò troppo aggressivo e scarsa leggibilità dei testi, va quindi dosato ed abbinato con estrema cura.

Bianco: 


il colore che meglio trasmette un grande senso di pulizia, ordine, luminosità.

La carta vincente è associarlo sicuramente al nero, in modo da avere il massimo contrasto ed ampia leggibilità dei testi.

Il bianco è anche associato all'igiene e per questo motivo ne viene fatto largo uso su tutti quei siti relativi alla sanità (farmacie, ospedali, studi medici, ecc..)

Questo colore è particolarmente sfruttato per dare rilievo ai contenuti di un sito internet, in quanto se saputo usare adeguatamente esso è in grado di dare risalto subito a colpo d' occhio ai vari singoli elementi che compongono la pagina web.

Rosso: 


un colore questo dai molteplici significati, che va usato con particolare attenzione.

Se è vero infatti che il rosso rappresenta il potere e stimola all' azione è altrettanto vero che esso simboleggia anche il sangue e quindi il pericolo.

Pensa ad esempio ai segnali stradali o ai semafori, il rosso simboleggia un avvertimento che devi rispettare per evitare problemi.

Alla luce di questo quindi non è particolarmente indicato su tutti quei siti che trattano argomenti che potrebbero ricondurre l' utente a situazioni spiacevoli (vedi dentisti, chirurghi, medici in generale, ecc..)

Arancio: 


uno dei colori più caldi, simboleggia l' estate, l' energia, pensa ai vari integratori per lo sport, spesso hanno questo colore, non a caso!

Allo stesso tempo però questo è anche il colore del vantaggio, delle offerte, del risparmio....e nell' universo on line è spesso usato per evidenziare offerte speciali, prezzi ribassati, pulsanti con inviti all' azione, con un accorgimento; non ripeterlo troppo spesso nella pagina che potrebbe facilmente stancare l'occhio e rendersi inefficace!

Blu: 

uno dei colori più rilassanti alla vista, rispecchia il cielo e il mare, fresco e calmante, suscita professionalità e affidabilità.

E' senza dubbio uno dei colori più "facili" da utilizzare, in quanto risulta gradito pressochè da tutti, per questo ampiamente usato specie nelle home page e nelle pagine di atterraggio!


Verde:

storicamente il colore della natura, quindi molto gradevole e rilassante per la mente, al contrario del rosso indica "via libera" (pensa sempre all' esempio del semaforo)

Tuttavia alcune sfumature, specie quelle di verde scuro, richiamo al tempo soldi, successo e potere.

Puoi quindi adottare tale colore per scopi anche molto diversi fra loro.

Marrone: 


nei secoli il colore della terra, ma anche dell' autunno se mischiato col giallo e l' arancione.

Risulta un colore molto gradito, perchè da credibilità e stabilità e limita gli effetti spesso eccessivi del rosso puro.

Particolarmente apprezzato in tutto il bacino del mediterraneo in quanto tale colore da al sito un senso di appartenenza a tale ambiente.


A questo punto non ti resta che iniziare a "dipingere" adeguatamente il tuo sito! ;)

Paolo

Image: FreeDigitalPhotos.net



giovedì 13 settembre 2012

Web Marketing Sartoriale incontra Ac Leaks!


Era una calda mattinata di fine luglio, stavo ultimando dei lavori ed organizzandone altri per il mio ritorno dalle ormai imminenti ferie, quando mi arriva un messaggio in posta di un certo David del portale Acquisireclienti.com che dopo aver visto il mio sito ed il blog mi chiedeva se volevo collaborare con loro ad un progetto di formazione.

Conoscevo da tempo questo portale, fin dalla sua nascita, mi sono anche servito dei loro servizi e lo ritengo un ottimo strumento per tutti coloro che lavorano on line, ma anche per aziende e professionisti che si affacciano per la prima volta ed hanno bisogno di consulenza o di essere guidati ed instradati in qualche modo nell' intricato universo del web marketing.

Mi è stato chiesto di collaborare al progetto Ac Leaks e non ci ho quindi pensato 2 volte, decidendo di dare così il mio contributo alla stesura di un ebook di formazione dove descrivo una mia metodologia testata sul campo e che ha prodotto buonissimi risultati all' azienda su cui l' ho applicata.

In altre parole mi hanno fatto confessare una delle tecniche che generalmente tengo per me, ma vista l' importanza del progetto ho deciso di svelarla e mi son messo subito al lavoro.

Perchè l' ho fatto? Perchè penso che on line ci sia sempre più bisogno di fare chiarezza, di trasmettere il giusto messaggio, di formare adeguatamente le persone che intendono lavorare seriamente e correttamente con i vari strumenti che ci mette a disposizione la rete, riuscendo così ad evitare di far spendere inutili risorse a chi specialmente sul web ci lavora con costanza e dedizione.

Inauguro quindi la nuova stagione del blog di Web Marketing Sartoriale con la notizia di questa nuova, importante e spero lunga e proficua collaborazione.

Il periodo di promozione del report è scaduto ieri e quindi da oggi è tornato a prezzo pieno, ma per tutti i clienti ed iscritti alle mie liste c'è ancora la possibilità di averlo per tutto il mese di settembre ad un prezzo scontato del 50%

Se sei interessato, tutto quello che devi fare è richiedermi il Coupon di sconto e acquistarlo tramite questo link Ac Leaks "Operazione Piovra" 

Hai tempo fino al 30 settembre, non perdere l' occasione!

Paolo


martedì 31 luglio 2012

Web Marketing Sartoriale chiude per ferie!

E' stata una lunga annata che sembrava non finire mai, ma poi, quando inizi quasi a non pensarci più....eccoci arrivati anche a questo giro ad un meritato periodo di riposo.


Devo dire che quella trascorsa è stata un' annata molto intensa, forse ancora più di quanto non lo sia stata la prima, cioè l' anno di nascita di web marketing sartoriale.


Tutto questo per diversi motivi; primo fra tutti il fatto che il web stesso fra il 2011 e il 2012 ha subito molti importanti cambiamenti ed evoluzioni sempre crescenti ed il riuscire a stare dietro ad essi non è certo un' impresa sempre facile, soprattutto per chi come me si occupa di sistemi per trovare clienti nuovi per la mia attività e quella dei miei clienti e collaboratori.


Basti pensare a Google Panda dello scorso anno, o al recentissimo Google Penguin di poco più di 2 mesi fa, solo per citare 2 esempi al di sopra di tutti gli altri, ma anche ai continui cambiamenti di Google AdWords o di Facebook, ecc..


L' universo internet ha un evoluzione talmente veloce che se non riesci a stargli dietro rischi veramente di essere tagliato fuori dai giochi in pochissimo tempo, peccato che così tante persone non riescono a capire che questo può andare spesso a scapito del nostro tempo che di per se è molto limitato.


Perchè dico questo? Semplicemente perchè molte, moltissime, TROPPE volte mi viene richiesto di fornire delle consulenze "a gratis", non tenendo assolutamente conto che il MIO tempo è limitato esattamente come quello di chi me le richiede e parecchio del quale lo impiego per la MIA formazione ed il mio aggiornamento con dispendio di energie fisiche ed economiche e quindi DEVO per forza di cose dare la precedenza a chi ha già ben chiaro quello che vuole ed è disposto ad approfondire i progetti anche dal punto di vista economico.


D' altra parte come dico sempre io: quando vai al supermercato non è che poi alla cassa gli dici: "ciao ora assaggio questa coppia di pane, se mi piace in settimana te la vengo a pagare" 


Approfitto dell' occasione anche per precisare e rispondere pubblicamente a chi me lo ha chiesto e non l' ha ancora capito, che web marketing sartoriale NON è quindi il mio "core business", ma semplicemente un blog dove voglio condividere con tutti coloro che mi seguono, novità, consigli, strategie, ecc...su tutto ciò che ruota intorno allo sterminato mondo del web marketing.

Ritengo quindi di dare parecchi contenuti di valore su questo blog in maniera GRATUITA e dovrebbe stare al buon senso delle persone non chiedere ancora di più in tal senso, ma spesso non è purtroppo così.


Ok questa precisazione mi pareva doverosa prima delle ferie, dato che ultimamente le richieste di lavorare GRATIS son sempre in aumento, ma questo è nato come un post per salutare e ringraziare tutti e quindi termino con un caloroso ringraziamento a tutto lo staff della A&C che mi supporta e mi sopporta :), tutti coloro che seguono questo blog, tutti i clienti con cui abbiamo lavorato in passato e tutti quelli con cui abbiamo attualmente progetti in corso di sviluppo e collaborazioni aperte e un saluto particolare anche a tutti quelli che continuano a volermi far lavorare GRATIS va' ;)


Buone vacanze, ci sentiamo a settembre!!


Paolo 





giovedì 19 luglio 2012

Per creare Landing Pages efficaci c'è una regola Fondamentale sopra tutte: la semplicità!!!

Appena qualche mese fa parlavo di 9 passi per costruire Landing Pages efficaci e ancora una volta a distanza di poco, mi ritrovo a parlare dell'argomento perchè guardandomi in giro mi rendo conto che ancora non sono ben chiari alcuni passaggi.


Chi si rivolge a me in genere è un' azienda o un professionista che vuol trovare clienti nuovi attraverso la rete ma non ha la più pallida idea di come fare, ma spesso anche chi ha già un sito e magari pure una landing page che però NON riesce a CONVERTIRE i visitatori in contatti!!


Navigando su internet per lavoro ma anche per diletto quello che vedo sempre più è un proliferare di pagine piene zeppe di qualsiasi cosa; grafica bellissima, animazioni di ogni tipo, loghi e marchi giganti, link a innumerevoli siti, banner di ogni genere, ecc....


E così accade che anche i suddetti imprenditori sono portati a progettare e realizzare le loro landing pages seguendo questa linea di generalista....SBAGLIANDO clamorosamente!!


Se anche tu fai parte di questa categoria di pensiero ti starai chiedendo: 


"Perchè tutto questo è sbagliato?" 


Te lo dico subito: troppe cose CONFONDONO incredibilmente le persone!


Se la tua pagina ha lo scopo di ottenere un' azione dal tuo potenziale futuro cliente, che sia una telefonata, l'indirizzo email, l'iscrizione ad una newsletter, un' acquisto diretto, o qualsiasi altra cosa, su quella pagina TUTTO deve essere mirato all'ottenimento di quella cosa, quella SOLA!


Ogni business on line che sia degno di chiamarsi tale, deve avere UN unico obiettivo per ogni landing pages, punto!


Ora, le tue pagine sono progettate per spingere l'utente ad effettuare un'azione


Vai subito a controllare e ti renderai conto che nel 90% dei casi non è così! Esse non "convertiranno" perchè NON spingono all'azione l'utente, ma lo confondono e basta!


Fortunatamente ci sono 2 azioni immediate da fare per risolvere questo problema:

  • La prima cosa da fare sulle tue pagine è eliminare tutti quegli elementi che possono distrarre l'occhio del tuo visitatore e che ostacolano il percorso "visivo" verso l'azione che TU vuoi che lui faccia una volta giunto sulla tua pagina. Usa pochi elementi grafici e quelli che utilizzi fai in modo che facciano da GUIDA per l'occhio dell' utente verso l'azione di conversione! Attira l'attenzione verso l'obiettivo!!
  • Evita come la peste di riempire la tua pagina di link che portano all' ESTERNO!! Questo è veramente "veleno" per le tue landing pages, se hai link che portano a pagine esterne non stare a pensarci un secondo di più, E-L-I-M-I-N-A-L-I!! Capita spesso che vedo sulle pagine di atterraggio link per "ulteriori informazioni" o per "approfondire l'argomento"....Stai perdendo clienti!! Ci hai messo tanto per farti trovare e per far leggere la tua pagina, ora hai il tuo potenziale cliente li che ti legge e col quale stai stabilendo una sorta di sinergia..se linki all'esterno la interrompi di brutto! Tutto quello che devi dire al tuo potenziale nuovo cliente DILLO tutto in quella pagina! Tienilo impegnato con la lettura, non farlo scappare!

Non mi resta che augurati buon lavoro!! :)
Paolo