giovedì 28 giugno 2012

Google Penguin sta cambiando davvero le regole del Seo? (Prima parte)

Da giorni in rete non si parla d'altro, addetti ai lavori, consulenti, esperti di ogni genere, sedicenti guru, insomma tutti quelli che si occupano di ottimizzazione e di web marketing in generale, stanno dicendo la loro su questo nuovo aggiornamento e sulle sorti del Seo dopo il rilascio di Google Penguin appunto.

Sai qual' è stato per il momento il miglior risultato di questo gran parlare? Creare molto inutile allarmismo e molta più confusione di quanto non ne abbia fatta l' algoritmo stesso!

La motivazione è molto semplice: sembra che ognuno dia la propria interpretazione di Google Penguin, non considerando il fatto che questo nuovo update è ancora agli inizi e le regole PRECISE sul suo reale funzionamento non sono state dettate in maniera chiara, come del resto sempre succede quando abbiamo a che fare con Matt Cutts e soci.

L' unica cosa che sappiamo per certo è che il pinguino continua a seguire il percorso intrapreso più di un anno fa da Google Panda, volto a restituire risultati sempre migliori e pertinenti alle ricerche degli utenti!

La chiave dell' algoritmo sta tutta qui in questa ultima frase..."pertinenza"

Quindi il Seo del 2012 dovrà mantenere sempre di più un ottimizzazione fortemente orientata ai contenuti in relazione alle ricerche degli utenti.

Questa è l' unica certezza, come dico da ormai un anno a questa parte, stiamo sempre più andando incontro ad una "umanizzazione" del Seo, non alla sua morte, come alcuni sostengono.

Ovviamente per far si che ciò avvenga entrano in gioco vari fattori, cambiano un pò le carte in tavola, acquistano maggior importanza alcune, altre hanno una rilevanza minore, ma non è che non si possa fare più quella determinata cosa perchè è VIETATA da Google Penguin, come ho sentito più volte dire ultimamente, va casomai fatta con criterio e con maggiore attenzione, oggi più di ieri.

Naturalmente sto parlando di Seo White Hat, cioè quello buono, perchè il Black Hat è giusto che sia penalizzato a dovere, ma come sanno bene tutti gli addetti ai lavori questa non è affatto una novità, anzi ben venga una maggior pulizia da tutto lo Spam che prolifera in ogni angolo del web!

Alla luce di tutto ciò ci son fattori quindi a cui dovrai prestare molta più attenzione che in passato, vediamoli rapidamente e rimandiamo ad un maggiore approfondimento in un prossimo post:


  • Social Network: troppo spesso considerati una specie di giocattolo e usati assolutamente in malo modo...
  • Backlink: da adesso in poi più spazio alla qualità che alla quantità!
  • Pubblicità sui siti: giro di vite definitivo per i siti troppo carichi di banner e pubblicità di ogni genere.
  • Parole chiave nel dominio: opinioni contrastanti per il momento sulla possibilità di penalizzazioni per il suo utilizzo.
  • Anchor text: attenzione all' utilizzo di anchor text nella tua strategia di link building.

A breve un approfondimento sui questi cambiamenti.

Nell' attesa non spaventarti troppo, Google Penguin non è poi così cattivo con chi le cose le fa per bene ;)

Paolo

Nessun commento:

Posta un commento

Raccomando di commentare con moderazione per venire approvati.