giovedì 25 ottobre 2012

Trovare clienti nuovi col nuovo Google+ Local è una bella opportunità, ma poco sfruttata!


In un panorama come quello on line in continua evoluzione, ci sono spesso dei cambiamenti che passano un pò in secondo piano, nonostante essi possano essere estremamente utili e funzionali per determinati tipi di attività.

Il caso più recente di questo genere è appunto l'introduzione di Google+ Local, ovvero l'integrazione di Google+ con Google Places, che consente di associare una pagina Google+ al luogo dove si trova l'attività per la quale è stata creata.

Google+ Local è appena nata e diventa subito una risorsa fondamentale se hai un'attività locale qualunque essa sia, un ristorante, un hotel, un negozio di qualsiasi genere, non importa, con questo importante miglioramento puoi arrivare a farti trovare in prima pagina in BREVISSIMO tempo e trovare clienti nuovi evitando altri rapidi ma costosi sistemi, come ad esempio il Pay per Click.

Il funzionamento è di per se molto semplice e si riassume così: 

quando cerci un'attività locale su Google i primi risultati che ti appariranno saranno NON solo siti tradizionali ma indirizzi di attività commerciali con associata una mappa sulla destra.

Supponiamo ad esempio che tu stia cercando un "ristorante a Pistoia" come nel caso dell'immagine qui sotto:



Come puoi vedere la maggior parte dei risultati in prima pagina sono occupati dall'attività locale, in questo caso [ristorante] e la posizione [pistoia] con le indicazioni, la mappa e le recensioni che linkano alla scheda Google+.

Sfruttando questa opportunità quindi hai molte possibilità in più di apparire in buona posizione con la tua attività di quanto non avverrebbe promuovendo normalmente il tuo sito.

Attenzione però, Google+ Local può essere utile SOLO ed esclusivamente se hai un'attività LOCALE, in caso contrario non ha molto senso.

Nel caso tu rientri in questa categoria, la prima cosa da fare è accertarti che Google non abbia già creato da solo una scheda per la tua attività (spesso le crea automaticamente), se così non fosse allora creala tu stesso in Google+ Local. 

Ci sono alcuni importanti accorgimenti che devi seguire quando crei la tua scheda per far si di apparire nei primi risultati di ricerca per le chiavi che ti interessano in tempi molto veloci;

1) Condizione ESSENZIALE è che tutti i tuoi dati siano coerenti ovunque, quindi non solo nella home del tuo sito, ma su tutte le pagine e in ogni spazio web, portale, o altro sito che sia, in ogni parte insomma dove il tuo sito è citato l'importante è che i dati siano gli stessi!

2) Utilizza, sia nel Title, sia nella description, sia nei contenuti la regione o la città della tua attività. Spesso succede che in parecchi utilizzino solo la via, che non ha riscontri sul posizionamento!

3) Preoccupati fin da subito di avere delle recensioni (preferibilmente buone) perchè queste sono la vera linfa vitale per un rapido e solido sviluppo della tua attività.

Vuoi essere un gradino sopra agli altri oggi? Crea subito la tua scheda Google+ Local!

Paolo


giovedì 18 ottobre 2012

Web Marketing e Pinterest: quando un immagine è tutto...o quasi!

In ordine di tempo è uno degli ultimi social network arrivati, almeno qui da noi in Italia, ma Pinterest già dal 2010 sta scalando rapidamente le classifiche di gradimento tanto da arrivare oggi nel 2012 al numero 4 fra le sorgenti di traffico mondiali, superando addirittura un colosso come Yahoo!

Per chi ancora non lo conoscesse, in estrema sintesi Pinterest è un social network interamente dedicato alla condivisione di foto, video ed immagini in generale, dove gli utenti possono interagire caricando immagini proprie ed al tempo condividendo ed esprimendo gradimento per quelle altrui.

Al momento del suo debutto in Italia ci sono stati come sempre succede i giudizi più disparati; è utile non è utile, durerà non durerà, sarà l' ennesimo social network che finirà di consumare anche quel poco tempo che rimane dopo averlo dedicato abbastanza a tutti gli altri già esistenti?  E così via.

Io personalmente all' inizio mi sono limitato ad osservarlo con un certo distacco ed infatti ho aspettato un bel pò a scrivere anche un post sull' argomento perchè non mi pare giusto di sputare sentenze così a casaccio senza avere cognizione di causa e soprattutto dei dati oggettivi alla mano.

Oggi posso dire che Pinterest a mio avviso "può essere" un ottimo strumento di web marketing e senza dubbio non può mancare per una corretta strategia di social media marketing.

Molto semplicemente, questo social network è composto da bacheche (boards) che raccolgono immagini che possono essere condivise dal web o caricate direttamente da te e rimangono visibili a tutti gli iscritti.




Se trovi un immagine interessante che vuoi condividere e caricare nelle tue board è sufficiente che installi sulla barra del tuo browser il pulsante pin it.

Quello su cui fa leva questa particolare piattaforma è che l' occhio umano è naturalmente molto più attento e recettivo di fronte a foto e video che a dei semplici link testuali.

Quindi, trovare clienti nuovi con Pinterest è oggi una concreta realtà che va opportunamente sfruttata.

Naturalmente dipende anche dal settore, non tutti rispondono allo stesso modo, ma grazie alla viralità intrinseca delle immagini ed al fatto che Pinterest è perfettamente integrabile con altre piattaforme come Facebook e Twitter ad esempio, con delle immagini belle, curiose ed interessanti possiamo avere un' altra buona fonte di traffico web GRATUITO!

Un canale questo a tutti gli effetti importante da affiancare ai tuoi account esistenti per rafforzare la tua strategia di social marketing, in considerazione del fatto di stare entrando in un era dove la condivisione dei contenuti inizia ad essere una componente di cui non si può più fare a meno per far conoscere i propri prodotti o servizi e affermare il proprio brand.

Non sei ancora su Pinterest? Che aspetti, iscriviti!!

Paolo


venerdì 12 ottobre 2012

Trovare clienti nuovi su internet sta diventando sempre più costoso?


Ormai l' hanno scoperto tutti.......che ci piaccia o meno, internet è sicuramente il FUTURO di tutte (o quasi) le operazioni commerciali.

Questo di per se è un aspetto molto interessante ma che ha anche il suo bel rovescio della medaglia, ovvero che gli operatori on line aumentano ogni singolo giorno in maniera inarrestabile causando una saturazione dei mercati molto veloce.

Farsi pubblicità per trovare clienti nuovi on line oggi ha quindi lo spiacevole effetto collaterale di essere sempre più caro e spesso altrettanto INVISIBILE!!

Nel momento che devi promuovere un tuo prodotto o servizio hai quindi 2 strade da poter percorrere:
  1. Hai molti capitali da investire e quindi aumenti fortemente il budget pubblicitario;
  2. Migliori la tua comunicazione e tutti i tuoi messaggi promozionali.

Non so te ma io preferisco la seconda opzione ed infatti è la strada principale sulla quale investo sia per me che per i clienti che seguo.

Come detto sopra, al giorno d' oggi su internet ci sono veramente tutti e ci bombardano con infiniti messaggi da ogni parte, su ogni canale possibile ed immaginabile e spesso con un modello di comunicazione che risulta tutta UGUALE; fredda, impersonale, assolutamente priva di ogni stimolo!

Questa è una circostanza che puoi usare a tuo favore senza dover ricorrere ad investimenti pubblicitari astronomici, perchè se riesci solo a differenziarti un pò da tutti gli altri avrai un vantaggio quasi "sleale" nei loro confronti.

Ricordati sempre del fatto che non siamo più nell' era dell' informazione ma bensì dell' ATTENZIONE.

Di informazione ce n'è anche troppa, gli utenti non ne possono più dei continui messaggi a cui vengono quotidianamente sottoposti (promozionali o meno che siano) e diventano estremamente disattenti, cosa che noi vogliamo evitare!

Come fare quindi per aumentare l'efficacia delle nostre promozioni senza spendere cifre folli?

Un sistema infallibile che utilizzo costantemente in tutte le mia campagne è quello della "Lead Generation Emotiva", ovvero quella metodologia che ti permetterà di colpire emotivamente il tuo pubblico di riferimento con messaggi ben precisi e molto mirati, consentendoti di emergere subito come differente rispetto alla massa.

Se riesci a suscitare una reazione immediata in chi ti legge e motivarlo ad approfondire, trovare clienti nuovi risulterà un operazione molto più semplice perchè dimostri al tuo futuro (potenziale) cliente che TU sei diverso e che capisci il SUO problema, bisogno, necessità e sei li per soddisfarlo!

Quello di cui hai bisogno è un sistema che faccia esclamare mentalmente in chi ti legge la frase: "ecco questo è quello che cerco" e la cosa migliore che posso consigliarti in questo particolare periodo è racchiusa in questo report!

Paolo




giovedì 4 ottobre 2012

Web Marketing Sartoriale al GT Study Day di Montecatini

Sabato scorso, 29 settembre 2012, si è svolto a Montecatini Terme il GT Study Day per il turismo, che, per chi ancora non lo sapesse, fa parte di una serie di eventi formativi molto importanti che si svolgono un pò in tutta Italia e richiamano tantissime aziende, professionisti, appassionati ed operatori del settore.

Non partecipo spesso "fisicamente" a workshop ed eventi di questo tipo e preferisco, quando possibile, sfruttare ciò che la tecnologia ci permette oggi per seguirli sui nostri pc, ammortizzando così tempi e costi necessari per gli spostamenti.

Gli eventi GT però sono sempre una garanzia di qualità, professionalità e formazione come pochi altri e quando c'è l' opportunità di averli così vicini da casa partecipo con molto piacere perchè la componente "live" fa sentire la differenza.

Ho quindi deciso di partecipare come web marketing sartoriale, ma soprattutto nella veste del consulente Paolo Verdiani e devo dire che l' evento ha rispettato pienamente le aspettative!

Svariati gli argomenti trattati, tutti molto interessanti, che hanno avuto come tematica di riferimento il web marketing turistico si, ma gran parte di essi applicabili al tempo stesso a tanti altri settori.

Parte fondamentale dell' evento sono stati a mio avviso i 10 consigli per aumentare la visibilità su YouTube di Giorgio Tave, che sfruttando il momento di boom della videocomunicazione ti consentono di far leva su di essa e riuscire a posizionarti e utilizzare questo canale anche in maniera un pò insolita.

Importanti novità spiegate da Luca Bove sul nuovo Google + Local e sull' unione col precedente Google Places, che in molti pensano (come il sottoscritto) che non ci sia più ma invece è vivo e vegeto e se saputo unire correttamente a Local può dare notevoli vantaggi.

Per chi utilizza spesso Google AdWords come me, un intervento particolarmente apprezzato è stato quello di Monia Spartà, direttamente dalla sede Google di Dublino, che, oltre a presentare il nuovo programma Google Engage per le aziende, da esaminare ancora a dovere, ha illustrato anche tattiche ed esempi di remarketing su campagne Display Google AdWords che mi hanno fatto rivalutare un pò un sistema che di solito non uso in quanto la ritengo una tattica troppo invasiva, ma con i giusti accorgimenti vale la pena di essere sfruttata.

Rimanendo in tema Google AdWords non poteva mancare anche l' intervento di Francesco Tinti, vero esperto della suddetta piattaforma, che ha snocciolato una serie di tecniche non propriamente "politically correct" da usare con prudenza, ma di grande impatto, che non tarderò ad utilizzare :)

Per quanto riguarda il Seo, molto interessanti anche gli interventi di Deborah Del Cortona, Cesarino Morellato e Sante J. Achille che hanno toccato spinosi argomenti, quali le ormai inflazionatissime e spesso usate a sproposito ma indispensabili recensioni su Tripadvisor, le sempre più difficili conversioni in un settore "affollato" come quello turistico e le rognose penalizzazioni dopo l' avvento di Google Penguin.

Insomma il bilancio di questa giornata è stato molto positivo, ne sono uscito sicuramente con un bagaglio di conoscenze arricchito e spero vivamente di riuscire ad essere presente anche ai prossimi eventi.

Complimenti a tutti e alla prossima!!

Paolo