venerdì 8 marzo 2013

Google AdWords Remarketing..non facciamo confusione!

Molto spesso accade che nell'ambiente del marketing on line si utilizzino dei termini di cui non è ben chiaro il significato e che possono confondere soprattutto chi sta muovendo i suoi primi incerti passi in questo settore.

In questo caso faccio riferimento ad un cliente che mi ha contattato perchè interessato alla creazione di una campagna di remarketing sul proprio sito di e-commerce, pur non conoscendone il significato!

In sostanza la cosa è nata così: il cliente in questione gestisce un paio di siti, uno dei quali un appena nato e-commerce e non ha mai fatto campagne Pay Per Click, se non una prova di un paio di settimane con Facebook Ads.

Visti gli innumerevoli inviti e buoni omaggio da parte di Google per promuoversi attraverso AdWords, ha deciso di iscriversi, ma non avendo nessuna conoscenza in proposito, mi ha chiesto una consulenza AdWords sulla creazione di una campagna di remarketing.

Ora fino a qui non ci sarebbe niente di strano, se non nel fatto che quella che intendeva lui era una normalissima campagna PPC e non remarketing!

Magari a te che leggi questo ti sembrerà un errore molto grossolano perchè sei già dell'ambiente, forse no, ma in ogni caso ti assicuro che i fraintendimenti riguardo ai termini usati nel web marketing sono all'ordine del giorno soprattutto perchè spesso vengono usati a sproposito.

Quindi per tutti coloro che ancora non lo sanno o hanno dei dubbi a riguardo voglio spiegare brevemente cos'è e come funziona una campagna di remarketing.

Di solito per far capire subito a chi mi ascolta come funziona una determinata cosa faccio immediatamente degli esempi che sono molto più efficaci di tanti giri di parole e anche in questo caso credo di farti entrare subito nell'ottica con questo.

Prova un pò a pensare all'ultima volta che hai visitato un sito qualsiasi, magari per comprare un certo prodotto e poi ne sei uscito senza acquistare nulla ed hai iniziato a girovagare su altri siti in cerca magari di un'offerta migliore o anche di altre cose correlate al tuo possibile acquisto.

Ora pensa bene a quante volte hai avuto come l'impressione di essere "seguito" da quel determinato prodotto, che si trovava su quel determinato sito che hai visitato perchè te lo vedi riproporre nei banner pubblicitari sui vari siti che stai visitando successivamente anche per i giorni a venire....ecco il remarketing è semplicemente quello!

Questa tecnica è stata introdotta da qualche tempo in aggiunta alle campagna Google AdWords tradizionali, in quanto tende ad incrementare i risultati delle stesse perchè mira a raggiungere di nuovo quei potenziali clienti che hanno visitato il tuo sito, mostrando quindi di avere GIA' un interesse verso quello che hai da proporre ma NON hanno ancora acquistato niente!

L'introduzione del remarketing si deve essenzialmente al fatto che oggi il ciclo di vendita di prodotti e servizi online è molto più largo rispetto a qualche anno fa, un pò perchè la concorrenza è sempre più agguerrita e numerosa, un pò per la sempre costante diffidenza dei consumatori verso la rete che tendono sempre più ad informarsi prima di concludere un acquisto di qualsiasi tipo.

L'efficacia di una campagna di questo genere è massima quando essa è affiancata ad una campagna Google AdWords tradizionale, per questo motivo consiglio di implementarla fin da subito su tutte le tue campagne in modo da sfruttare il momento di interesse richiamando l'attenzione del tuo potenziale cliente su quello che aveva trovato sul tuo sito.

Ovviamente consiglio altrettanto caldamente di NON bombardare l'utente facendogli vedere i tuoi annunci 10.000 volte e diventare una specie di stalker, ci vuole una giusta dose, oltre la quale un tipo di promozione di questo tipo può diventare controproducente.

Implementare una campagna di remarketing è tecnicamente molto semplice, basta infatti aggiungere una piccola stringa di codice sulle pagine del tuo sito che ti interessano e questo farà si che ogni qual volta un utente arriverà su di esse gli verrà attribuito un cookie specifico e verrà automaticamente inserito in una sorta di lista alla quale verrà riproposto il prodotto visualizzato in quella determinata pagina sui successivi siti che visiterà in seguito e che ovviamente ospitano banner pubblicitari.

Concludendo, qualunque sia il prodotto o servizio che vendi sappi che affiancare una campagna Google AdWords tradizionale con una di remarketing può aumentare di parecchio i tuoi ritorni sugli investimenti, implementarla è relativamente semplice, non ti resta che provarla e farmi sapere!

Paolo

FreeDigitalPhotos.net




Nessun commento:

Posta un commento

Raccomando di commentare con moderazione per venire approvati.