venerdì 31 maggio 2013

Ecco il nuovo Google Penguin!


Ebbene si, è trascorso appena un anno dal primo Google Penguin che già siamo alla sua seconda versione, il Penguin 2.0, il nuovo aggiornamento dell'omonimo e temutissimo algoritmo che tanto scompiglio ha creato già al varo delle sua prima versione in tutto il panorama del web a livello mondiale.

Per il momento il nuovo algoritmo interessa solo i siti in lingua inglese, ma in rapida espansione anche e tutte le altre lingue, per le quali è prevista una verifica pari al 2-3% delle query, il che vuol dire che avrà un impatto ancora più forte del precedente e conseguentemente un significativo rivoluzionamento dei risultati in serp.

Ovviamente l'allarmismo nei SEO internazionali è alle stelle, anche perchè come sempre non si sa bene cosa andrà a colpire di preciso questo nuovo update, di certo si sa solo che sarà un aggiornamento molto importante e che colpirà parecchi siti, come ci dice Matt Cutts nel suo ultimo intervento video:




Negli ultimi anni c'è stato in effetti un notevole cambiamento nei riguardi dell'ottimizzazione per i motori di ricerca, il giro di vite è iniziato ben 2 anni fa con l'avvento del primo simpatico animale voluto da Google come testimone per il suo algoritmo della serie; Google Panda.

Il primo Penguin è nato per colpire soprattutto tutti quei siti "spammosi" di cui non se ne poteva veramente più, non solo, molto penalizzati sono stati anche quelli che hanno fatto uso di quantità industriali di backlink, magari comprati da ogni genere di sito, l'eccessivo utilizzo delle stesse "ancore", i contenuti duplicati, ecc...

Con molta probabilità per il Penguin 2.0 ci sarà da aspettarsi un ulteriore affinamento del precedente algoritmo, dato che si il primo ha fatto un bel pò di pulizia ma, come è evidente dai risultati di ricerca non è stato abbastanza, perchè se guardi bene in giro c'è ancora pieno di siti spazzatura tuttora vivi e vegeti!

Quindi dal punto di vista SEO io non credo che ci siano interventi da effettuare molto diversi da quelli già messi in conto l'anno scorso, va però detto che se hai usato tecniche "scorrette" e non sei stato penalizzato dal primo Pinguino, con molta probabilità dovrai metterti seriamente al lavoro perchè questo non ti darà scampo.

Ora sicuramente questo nuovo algoritmo sarà molto penalizzante e siti anche storici che però non hanno seguito determinati criteri di ottimizzazione potranno subire pesanti conseguenze, però c'è una nota positiva in tutto questo: se hai lavorato bene fino ad oggi sarai sicuramente premiato!

Sempre più spazio quindi ai contenuti originali e di qualità, il vero toccasana per qualsiasi sito, perchè anche il tempo trascorso dall'utente sulle tue pagine diventa un parametro sempre più importante, bando all'acquisto di link esterni da siti non a tema, più naturale sarà la crescita e più verrai ricompensato nel tempo, attenzione agli anchor tex, diversifica più che puoi e infine togli quella cavolo di pubblicità con la quale hai tappezzato la tua home!

Non credo sia una bella mossa ricevere una penalizzazione piuttosto pesante solo per guadagnare pochi spiccioli dai tuo banner, tu che ne dici?

Paolo


Nessun commento:

Posta un commento

Raccomando di commentare con moderazione per venire approvati.